Lettera aperta al Sindaco su limitazioni ZTL del centro

Alla cortese attenzione del Signor Sindaco

Per conoscenza agli Assessori della Giunta e ai Consiglieri Comunali

 

Gentile Sindaco,

apprendiamo che, con sua ordinanza, dal prossimo 1° dicembre al 15 gennaio saranno introdotte alcune limitazioni nella ZTL del centro, tra cui il divieto di circolazione alle biciclette se non trasportate a mano. Secondo quanto riportato dalla stampa, inoltre, al termine del periodo di vigenza l’ordinanza potrà essere “confermata o modificata”.

È sotto gli occhi di tutti che il comportamento di alcuni ciclisti, nel centro di Legnano come un po’ dovunque, possa creare “inconvenienti a danno dei pedoni”, come evidentemente notato da diversi cittadini. È del tutto probabile che affidarsi soltanto al buon senso per una convivenza tra ciclisti e pedoni – come avvenuto, di fatto, in occasione di analogo dibattito relativo principalmente al parco Castello, nel marzo 2014 – non sia più sufficiente.

Riteniamo tuttavia che il divieto totale di usare la bicicletta nelle vie del centro - per quanto costituisca una soluzione comprensibile in vista del grande affollamento pedonale nel periodo natalizio – non possa essere un’efficace soluzione definitiva. Ormai da tempo, tutte le forze politiche e gli amministratori locali si dicono attenti allo sviluppo di una mobilità davvero sostenibile – e, come lei saprà, questo è da sempre un punto fermo nell’impegno della nostra associazione. Ma l’uso della bicicletta prende piede solo se è conveniente e gli ostacoli non vengono creati, ma rimossi.

Per questo auspichiamo e ci permettiamo di suggerire che sia realizzato un percorso ciclabile dedicato all’interno della ZTL centrale. Crediamo siano realizzabili soluzioni a costo limitato.

Citiamo, a titolo di esempio, la creazione di una corsia per bici/skate/pattini con segnaletica “leggera” (solo orizzontale o, al contrario, solo verticale con paline di piccole dimensioni) lungo i due assi di corso Magenta e di via Cavallotti/piazza san Magno/via Luini. Agli ingressi potrebbero essere posti cartelli segnalatori, per invitare al rispetto degli spazi segnalati e alla moderazione della velocità. 
La posa di un cartello indicatore all’ingresso del parco Falcone-Borsellino in via Matteotti, sul tratto ciclabile recentemente realizzato, sarebbe utile a incanalare i ciclisti diretti verso la stazione sul previsto percorso via Crispi/via Verdi/corso Italia, aggirando così il centro.
Una maggiore dotazione di spazi di sosta agli ingressi della ZTL – soprattutto in via Luini, dove è presente soltanto una rastrelliera – agevolerebbe poi il parcheggio delle biciclette. Chiaramente questa misura influirebbe solo su chi è diretto all’interno della ZTL e non deve solo transitarvi.

Sappiamo che è necessario verificare con gli uffici competenti la fattibilità normativa di simili soluzioni, ma è indubbio che si tratti di una soluzione già adottata in numerose città europee di ogni dimensione. Basti pensare alla sistemazione di molte aree centrali a traffico limitato nel Comune di Milano (Arco della Pace, piazza Castello, largo Beltrami, via Brera, via Orefici da realizzare e indicata come priorità dall’amministrazione).

Certi della sua attenzione, salutiamo cordialmente e auguriamo un buon lavoro.