Biblioteca Sì, sprechi No

La giunta insiste, senza sentire ragioni, sull'idea di costruire la nuova biblioteca nel parco Falcone e Borsellino, area verde ottenuta come compensazione urbanistica dalla realizzazione dell'Area Cantoni.

Ci siamo già detti contrari a questo progetto, che sacrificherebbe sull'altare della fretta e del fare a tutti i costi una rara area verde nel centro cittadino. Legnano ha diversi edifici dismessi da recuperare, anche in aree alternative che risulterebbero valorizzate dalla nuova biblioteca. La caparbietà della giunta ignora questi aspetti e prescinde da uno studio biblioteconomico, pre-condizione necessaria per individuare le esigenze che la nuova sede dovrà soddisfare e poter formulare un progetto valido.

Negli ultimi giorni, anche molte delle forze di minoranza presenti in consiglio comunale hanno espresso la loro opposizione e costituito il comitato "Biblioteca Sì, sprechi No" con lo scopo di raccogliere firme contro il progetto.

Legnano ha sicuramente bisogno di una nuova biblioteca, e in un secondo momento sarà necessario individuare l'alternativa migliore al progetto Fratus-Venturini. Non ci esimeremo certo dall'avanzare le nostre proposte, allora. Ora, però, crediamo prioritario unire le forze a disposizione e fare il possibile per fermare una decisione sbagliata, che sarebbe irreversibile.  Per questo anche riLegnano ha deciso di aderire a "Biblioteca Sì, sprechi No".

Di seguito il comunicato con cui il Comitato annuncia la prima raccolta firme, in programma sabato e domenica.

“BIBLIOTECA SI, SPRECHI NO!”
Si è costituito qualche giorno fa il Comitato “Biblioteca sì, sprechi no!”, per contrastare la decisione dell’attuale Amministrazione comunale di costruire una nuova biblioteca dentro il centralissimo Parco Falcone Borsellino. Una scelta che subito a molti è parsa improvvida e inutilmente dispendiosa. Sono infatti stati stanziati ben 5 milioni di euro, più 1,4 milioni per riqualificare l’ex Tribunale per il trasferimento di alcuni uffici.
Il Comitato ritiene che si possa realizzare una nuova biblioteca e nuovi uffici senza consumare verde, cementificare e sperperare denaro pubblico, riqualificando e riutilizzando il patrimonio edilizio comunale esistente. Il Comitato è promosso dalla quasi totalità delle forze politiche di opposizione e auspica l’adesione di quei cittadini, cittadine e associazioni che hanno a cuore il bene comune e il buon governo della loro città.
Il Comitato “Biblioteca sì, sprechi no!” lancia una raccolta di firme per sostenere gli obiettivi di cui sopra e invita la cittadinanza ad aderire:
Sabato 17 Marzo all'interno della galleria Cantoni dalle 10 alle 18, Domenica 18 Marzo dalle 15 alle 19 in corso Garibaldi davanti al Bar Pasticceria Gobbi, e presso la piazza del mercato in occasione di "Tuttonatura".
Le firme saranno poste in calce ad una petizione che il Comitato presenterà all'Amministrazione Comunale, affinchè receda dalla sua decisone di costruire la nuova Biblioteca nel Parco Falcone Borsellino
Per firmare è necessario essere residenti nel Comune di Legnano ed avere un documento di identità valido.
Saranno raccolte le firme anche dei non residenti, che, soprattutto nei fine settimana, usufruiscono dei sevizi della nostra città.